Benzema sconvolge il mondo del calcio: la decisione è ufficiale

Il giorno dopo la finale della Coppa del Mondo è Karim Benzema a parlare, ecco cosa ha detto il grande assente a Qatar 2022.

Non è bastata la tripletta di Kylian Mbappe per vincere la Coppa del Mondo. La Francia di Didier Deschamps si è dovuta arrendere all’Argentina ai rigori. Eppure Les Bleus sono stati in gradi tornare in partita, non una ma due volte. Sì perché prima Lionel Messi dagli undici e poi Di Maria con che ha concluso un contropiede mortifero, avevano portato avanti l’albiceleste di due reti, nella finale di Qatar 2022. Sembrava tutto scritto e deciso, i cambi del commissario tecnico ex Juventus non avevano dato le risposte attese, almeno inizialmente. Poi è salito in cattedra il numero 10.

Karim Benzema
Karim Benzema con il Pallone d’Oro – Calcionow.it

Kylian Mbappe all’età di 23 anni è riuscito in una vera e propria impresa sportiva. Roba per pochi eletti: mettere a segno una tripletta in una finale Mondiale. Prima su rigore per il fallo di Otamendi, penalty che il ‘Dibu’ Martinez sfiora ma non abbastanza per non fare tornare in partita la Francia. Poi 93 secondi più tardi realizza uno dei goal più belli della competizione, una rete alla Mancini, che rimette il risultato in parità: 2-2 e tutti ai supplementari. Segna di nuovo Messi e Mbappe risponde, sempre su rigore. In mezzo c’è anche un altro miracolo di Martinez su Kolo Muani, che poteva allargare proprio a Mbappe, ma da attaccante ha preferito tirare.

Mbappe, la ‘Francia sulle spalle’ e le scelte di Deschamps

Il numero 10 francese si è letteralmente caricato la nazionale sulle sue spalle. Non sbaglia nemmeno il primo dei 5 rigori che servivano per assegnare il trofeo. Mentre Coman e Tchouaméni sì. L’Argentina invece si rivela essere infallibile dagli 11 metri e sarà proprio Messi a sollevare la Coppa al cielo. Per Mbappe resta la magra consolazione del premio come capocannoniere del torneo, ma la delusione per quanto accaduto è più grande ovviamente.

Il giorno dopo la finale è anche quello delle scelte e sul cammino Mondiale della Francia hanno inevitabilmente pesato anche alcune scelte. Quelle di Didier Deschamps in primis. Il Ct. infatti non ha mai sostituito Karim Benzema dopo l’infortunio muscolare, scelta particolare, che ha fatto pensare al ritorno della punta del Real Madrid in rosa, nella fase successiva a quella a gironi.

Benzema e Mbappe
Benzema e Mbappe con la Francia

Così non è stato, anche perché il rapporto tra il calciatore e il tecnico non è idilliaco e non è mai stato, nemmeno in passato. Era tornato soltanto ultimamente ad indossare la maglia della Francia. L’ultima volta era datata 2015. È servita una stagione super con Carlo Ancelotti in panchina e la vittoria del Pallone d’Oro per far cambiare idea a Deschamps. Un’ assenza lunga 5 lunghi anni, fino al 2021, per tonrare in nazionale.

L’addio alla Francia di Benzema è social

Sui suoi profili social Benzema, però, ha annunciato l’addio alla Francia. “Ho fatto gli sforzi e gli errori necessari per essere dove sono oggi. Ne sono orgoglioso! Ho scritto la mia storia e la nostra volge al termine“. Una notizia che era nell’aria, visti i suoi 35 anni. Ma anche probabilmente un indizio sul futuro di Deschamps, che potrebbe restare alla guida della Francia nonostante la delusione di Qatar 2022.