Il bomber snobba il PSG: cambio di rotta dei parigini

Chiusura netta e Psg sorpreso: l’attaccante scelto dai parigini rifiuta ogni offerta e costringe il club ad una virata netta. 

Non sono solo i club di Serie A in difficoltà in un mercato stravolto dalle maxi offerte arabe. Anche i top club, a caccia di rinforzi, fanno i conti con le ripercussioni in un mese di luglio caldissimo, con i campionati alle porte e tante operazioni da chiudere in fretta.

Psg gelato, Kane rifiuta
Doccia fredda per Luis Enrique, il bomber rifiuta il Psg (Calcionow.it) – Ansa

A Parigi tiene banco la vicenda legata a Kylian Mbappé. Le possibilità di un addio ai francesi da parte dell’attaccante sono alte, e la guerra aperta con Al-Khelaifi sbarra la strada ad un rinnovo ormai lontanissimo. Al Psg l’obiettivo è chiaro da tempo e rappresenta la vera conferma nella chiusura dei rapporti con Mbappé, ora solo da ufficializzare.

La caccia ad un bomber che possa prendere il posto dell’ex Monaco è aperta, e i nomi sulla lista sono tanti. Luis Enrique però avrebbe individuato l’attaccante da portare subito a Parigi, ma le prime mosse esplorative del club hanno incassato una risposta netta, quasi inattesa. Il “no” ai parigini è perentorio, non ammette alcun tipo di offerta al rialzo, e soprattutto innesca un valzer delle punte destinato a coinvolgere anche la Serie A.

No al Psg: l’attaccante attende un’altra offerta

In caso di addio a Mbappé, sempre più scontato, Luis Enrique vorrebbe avere in rosa un centravanti puro, in grado di scardinare le difese avversarie e aprire spazi per gli uomini di maggiore fantasia. Il tecnico spagnolo ha messo in cima alla lita dei desideri Harry Kane, ma la risposta è stata decisa.

Psg gelato, Kane rifiuta
Luis Enrique ha un’alternativa (Calcionow.it) – Ansa

L’attaccante del Tottenham attende solo il Bayern Monaco, ha una sorta di accordo con i tedeschi, e i tabloid inglesi confermano la notizia, sottolineando che il Psg avrebbe già un’alternativa di lusso.

Pare infatti che il tecnico dei parigini sia deciso a virare su Dusan Vlahovic con l’ok della Juve. Giuntoli ha aperto ad una eventuale cessione solo a patto di incassare una cifra importante, da reinvestire immediatamente su Lukaku. Ecco perché il futuro di molti attaccanti europei dipende da due scelte forti. Quella ancora da ufficializzare di Mbappé e quella già decisa da Kane. Per lui è pronta una offerta folle da parte del Bayern, pronto a mettere sul piatto circa 80 milioni di euro più bonus.

Al Tottenham al momento la cifra non basta, ma il rischio di perdere a zero il centravanti e un’altra imminente proposta a cifre più alte, svelata dai tabloid tedeschi, sono fattori che possono essere decisivi. Psg gelato quindi, e Vlahovic pronto in un mese di luglio che può ridefinire la mappa dei bomber in giro per l’Europa.

Impostazioni privacy