Calciomercato, il mister ha già deciso: addio in arrivo

Calciomercato, potrebbero cambiare le sorti di una panchina. Un allenatore infatti starebbe pensando all’addio.

Tanta la curiosità in torno al Como, in Serie B. Il mercato estivo ha portato in dote un grandissimo colpo, quello di Cesc Fabregas. Le immagini con i tanti tifosi ad aspettare l’ex Arsenal e Barcellona sono nella memoria di tutti. Ma non solo perché in attacco la squadra lombarda può vantare Patrick Cutrone, arrivato nella sessione di calciomercato estivo dal Wolverhampton.

Longo e Inzaghi
Moreno Longo e Filippo Inzaghi – Calcionow.it

Eppure quella del Como è una stagione particolare, con 22 punti racconti in 19 partite di campionato e un attuale quindicesimo posto in classifica, che stride con le ambizioni playoff della proprietà. Non tutto però è da buttare perché al termine del torneo mancano ancora molte giornate e la distanza con le posizioni che permetterebbero di giocarsi un posto in Serie A distano solo 4 punti.

La stagione di Morendo Longo a Como

Lo sa bene ancora Moreno Longo. L’ex allenatore del Torino è subentrato in corsa sulla panchina del Como in questa stagione. Gli è stato chiesto di porre rimedio a una situazione particolare. Prima panchina con il club lombardo il 20 settembre 2022, 13 partite alla guida della squadra: 5 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte. E nelle ultime due di campionato sono arrivate due vittorie consecutive.

Il futuro di Moreno Longo però è un’incognita. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport il tecnico ha esaltato i suoi calciatori e la società, parlando del suo subentro a stagione in corso. Soffermandosi sulla classifica e predicando equilibrio nei giudizi. Impossibile non parlare di Fabregas e la sua scelta di rimettersi in gioco in Serie B, dopo un’incredibile carriera in giro per l’Europa.

Moreno Longo
Moreno Longo allenatore del Como – Calcionow.it

C’è spazio anche per le delusioni. Come il 5-1 rimediato dal Modena, vero e proprio spartiacque della stagione. Longo ha apprezzato la reazione dei suoi, perché dopo quella pesante caduta i calciatori hanno saputo rialzarsi e giocare tutto un altro campionato. Vera e propria svolta della stagione, che ha portato alla possibilità di ‘vedere da vicino’ la zona playoff.

Longo e la voglia di Serie A

Eppure Moreno Longo ha un cruccio. Il tecnico sempre alla Gazzetta dello Sport, ha parlato delle sue duecento panchine da allenatore, da quando ha iniziato nel settore giovanile, tecnico della Primavera del Torino e poi guida tecnica in della prima squadra granata. “Il mio è un percorso che mi tengo stretto, iniziato 15 anni fa. Ho iniziato con le giovanili, ma c’è una cosa che mi manca oggi: poter allenare in Serie A dall’inizio. Vista anche la mia esperienza“.

Il tecnico ha voglia di Serie A, che ha soltanto ‘accarezzato’ da subentrato con il Torino nella stagione 2019/20. E in un certo senso potrebbe aver già deciso per l’addio al Como se dovesse arrivare una chiamata. Un nome che potrebbe diventare di attualità nella prossima sessione di calciomercato quello di Longo. Prima però c’è una stagione da concludere nel migliori dei modi con il Como.