Juventus, annuncio sul prossimo ds: il presidente non ha dubbi

Non c’è solo il mercato dei giocatori a tenere banco, molto florido anche quello dei direttori sportivi. La svolta sta arrivando in casa Juventus.

La Vecchia Signora deve ridisegnare la società dopo il clamore legato all’indagine della Procura Penale. L’inchiesta Prisma, di fatto, ha azzerato il board della Juventus. Ora i bianconeri devono ricominciare tutto dall’inizio, sperando che la giustizia sia in qualche modo clemente.

Igli Tare e Paolo Maldini: il ds della Lazio piaceva anche al Milan.
Igli Tare e Paolo Maldini (Fonte: Instagram).

Non bastassero i guai con la giustizia ordinaria, ora la Juventus è attesa anche dal potenziale processo bis sulle false plusvalenze. Il giorno fatidico è il 20 gennaio, quando la Corte Federale d’Appello della Figc deciderà sull’ammissibilità del procedimento.

La Juventus vuole un nuovo ds

Dopo i danni provocati da Fabio Paratici, attuale uomo mercato del Tottenham di Antonio Conte, ora alla Continassa stanno cercando una figura che possa sostituire l’ex braccio destro di Andrea Agnelli. Dopo l’addio di Beppe Marotta, le cose in casa Juventus sono precipitate, la nuova società non può più sbagliare. Tanti i nomi sul taccuino della Vecchia Signora. In primis, la Juventus aveva puntato ad un ritorno di Beppa Marotta. Ipotesi sfumata perché quest’ultimo ha appena rinnovato con l’Inter e non vuole lasciare la società di Zhang. Il secondo profilo attenzionato è quello di Igli Tare, dal 2008 direttore sportivo della Lazio.

Igli Tare è in scadenza con la Lazio: nel mirino Juventus.
Igli Tare

Igli Tare: il ds è in scadenza con la Lazio

A favorire lo sbarco alla Continassa dell’uomo mercato di Lotito due fattori. In primis, il non idilliaco rapporto, eufemismo, con l’attuale tecnico della Lazio, Maurizio Sarri. I due non hanno lo stesse idee, non se le mandano a dire come accadut nell’ultimo weekend in merito alla possibilità per Immobile&Co di arrivare in Champions. In secondo luogo, Igli Tare è in scadenza di contratto e fino ad oggi, da Claudio Lotito non erano arrivati chiari segnali su una possibile permanenza dell’ex centravanti a Formello.

La Juventus vuole Tare: lo stop di Lotito

Il colpo a sorpresa però è arrivato nel pomeriggio, quando la Lazio ha diffuso una nota sul proprio sito. Claudio Lotito non nomina Igli Tare, ma in un passaggio si capisce che vuole sbarrare la strada alla Juventus. “Come è noto, raramente intervengo direttamente sulle dinamiche societarie, riponendo piena fiducia in chi le gestisce: nella guida tecnica come nella direzione sportiva”, ha affermato Lotito. Parole che riguardano sia Maurizio Sarri sia Igli Tare.

Lotito e lo spiraglio alla Juventus

Quelle di Lotito sono affermazioni chiare, ma non sono una porta chiusa in faccia alla Juventus. Nel comunicato uno spiraglio resta, affinché il suo uomo mercato lasci la Lazio. “Sarà a fine campionato che tireremo le somme del lavoro svolto, dopo aver combattuto partita per partita, fino all’ultima, per il raggiungimento degli obiettivi prefissati e per il miglior risultato possibile”, ha specificato il senatore di Forza Italia.
Se la Juventus vuole Tare però deve sbrigarsi, il ds è legato alla Lazio e non la lascerà all’ultimo momento, comunque lo farà solo per un grande progetto.