Cessione Inter, svolta milardaria: il fondo arabo pronto al blitz

L’Inter potrebbe presto cambiare proprietà, l’avanzata di un fondo arabo è decisiva per rilevare le quote del club dalla famiglia Zhang

Una rivoluzione che riguarderà la società nerazzurra, pronta a passare nuovamente in mani straniere. Come riporta oggi Tuttosport, si apre il fronte per quanto riguarda la cessione dell’Inter, c’è un fondo ormai pronto a rilevare le quote.

sceicco inter
Un fondo arabo per l’Inter, può essere la novità (calcionow.it) – LaPresse

In casa nerazzurra si fanno i conti, in tutti i sensi. Intanto partendo da quelli di classifica, l’Inter ha una situazione davvero deficitaria e il pari ottenuto contro la Salernitana non aiuta di certo a risollevare l’umore della piazza e dei tifosi.

Ben altre avvisaglie arrivano per il prossimo futuro, c’è un fondo arabo che sta avanzando con decisione per l’acquisizione del club nerazzurro. Ci potrebbe essere ben presto la svolta, la famiglia Zhang ha sempre la necessità di vendere l’Inter, i compratori non mancano nelle intenzioni, ma ora potrebbe davvero esserci una svolta.

Cessione del club, cosa sta accadendo

Ci sono tante tappe per quanto riguarda questa sorta di missione, cedere l’Inter non è facile. Le cifre sono imponenti, ci sono molti passaggi formali da effettuare. Indicativo per altro il viaggio della proprietà al seguito dell’Inter nei giorni della Supercoppa Italiana, vinta dall’Inter per 3-0 sul Milan. Proprio quella vittoria ha scatenato una nuova molla, c’è una sorta di testa a testa per rilevare l’Inter. Seppur senza grandi proclami pubblici, c’è un fondo arabo per il futuro dell’Inter. Sarà lotta tra il Public Investment Fund, fondo sovrano d’investimento pubblico di proprietà del governo a Riyad in Arabia Saudita, e Investcorp, che coinvolge un fondo del Bahrein.

simone inzaghi inter
L’Inter di Inzaghi in mano a un fondo arabo nel futuro (calcionow.it) – foto LaPresse

Dunque, petroldollari in arrivo, anzi miliardi di euro. L’Inter ha una quotazione di 1,2 mld secondo gli Zhang, si può chiudere anche per qualcosa in meno. Il Bahrein, per altro, è una delle ricche aree del Medioriente ancora scoperte nel grande calcio, portare un fondo all’Inter di queste portate potrebbe essere una specie di rivoluzione.

L’Inter al fondo arabo, le ultime

Un fondo arabo per l’Inter, una iniezione di fiducia ma anche di denaro, che servirà a rafforzare la squadra e a coprire i debiti dei nerazzurri. La scelta sarà, con ogni probabilità, quella tra il Investcorp (che aveva già cercato di rilevare il Milan) e PIF, fondo arabo che già ha in mano il Newcastle e con gli inglesi si è proiettato già in zona Champions. Probabilmente, proprio le incertezze tecniche dipendono un po’ da questa scelta: capendo chi avrà in mano la società, ci sarà anche un piano per rilanciare l’Inter. Marotta rimarrebbe al suo posto, Inzaghi molto probabilmente no.