Divorzio dalla Juve: la separazione da Allegri prende quota

Nonostante i rumors che parlano di permanenza di Allegri sulla panchina della Juve la separazione dai bianconeri non è affatto improbabile.

Le ultime voci rivelano che Allegri avrebbe detto no alle ricchissime offerte provenienti dall’Arabia Saudita per proseguire la sua avventura sulla panchina della Juventus. Il tecnico livornese avrebbe pertanto rinunciato ad un triennale da 20 milioni di euro a stagione, ulteriormente rilanciato a 30 milioni all’anno. Una pioggia d’oro che non avrebbe comunque convinto Allegri, che pare abbia gentilmente declinato il corteggiamento arabo scegliendo di rimanere fedele all’impegno preso con i bianconeri.

La separazione di Allegri prende quota
La permanenza di Allegri alla Juve non è affatto scontata – Foto ANSA – Calcionow.it

Come sanno bene i tifosi della Juventus, Allegri ha ancora due anni di contratto (a 7 milioni di euro annui) con Madama ed è determinato a riportare i bianconeri a lottare per il titolo. La maggior parte dei tifosi, almeno sui social, spinge invece per una separazione anticipata, dato che in questi due anni del nuovo corso allegriano non solo non sono arrivati titoli.

Ma non si è nemmeno visto un gioco all’altezza di una squadra come la Juventus. Ma i tifosi devono davvero rassegnarsi? Sarà ancora Allegri l’allenatore della Juve nella prossima stagione? Secondo i bookmakers non ci sarebbe tutta questa certezza, nonostante le rassicurazioni che provengono da più parti. L’ultima offerta da 30 milioni di euro è davvero gigantesca e per molti Allegri starebbe riflettendo seriamente.

Allegri in Arabia, l’addio alla Juve è possibile: cosa dicono le quote

Stando a quanto emerge dalle quote, i bookmakers danno addirittura a 3.00 l’addio di Allegri alla Juventus e lo sbarco del tecnico livornese in Arabia Saudita – per la precisione all’Al-Hilal – entro il primo agosto.

Allegri divorzia dalla Juve
Per i bookmakers Allegri potrebbe lasciare la Juventus – Foto ANSA – Calcionow.it

Una situazione che non sta piacendo alla tifoseria bianconera, che vorrebbe maggiore chiarezza per cominciare a programmare al meglio la prossima stagione. In tanti temono di ritrovarsi come nel luglio 2014, quando Antonio Conte decise di lasciare la Juve dopo il primo giorno di ritiro a causa di divergenze con la società sul mercato.

Tuttavia al posto di Conte arrivò proprio Allegri, che si rivelò poi uno degli allenatori più vincenti della storia bianconera. Stando alle voci che arrivano da Torino, sembra che l’allenatore toscano non sia ben visto anche da alcuni giocatori importanti della rosa.

Tra questi ci sarebbero Dusan Vlahovic e Federico Chiesa, che non rientrano tra i cedibili ma che potrebbero anche lasciare la Continassa se dovessero giungere offerte irrinunciabili. Tutto ciò in attesa del nuovo direttore sportivo, Cristiano Giuntoli, che dovrebbe liberarsi dal Napoli nei prossimi giorni e iniziare così la sua nuova avventura alla Juve.

Impostazioni privacy