Esonero a sorpresa, il presidente è all’oscuro: ecco chi ha deciso

Rivelazione a sorpresa da parte del presidente che era all’oscuro dell’esonero del tecnico. Ecco chi ha deciso per l’addio dell’allenatore. 

Nel corso di una lunga intervista, il patron ha ricordato la sua esperienza nel mondo del calcio e il rapporto particolare con gli allenatori. Questa volta, però, non c’entrava nulla riguardo l’esonero del mister: la scelta è stata presa a sua insaputa, a decidere altri dirigenti. Ecco tutto la verità.

massimo cellino
Esonero a sorpresa, il presidente non ne sapeva nulla (La Presse Foto) – calcionow.it

C’è l’annuncio da parte del presidente che ha preso la parola e ha detto la sua riguardo l’addio dell’allenatore. Esonero inaspettato che non è stato deciso da lui. Era all’oscuro della decisione da parte della dirigenza, ecco come stanno le cose.

Esonero a sorpresa, ecco la verità del presidente

Il presidente, nel corso della sua lunga carriera nel mondo del calcio, è balzato agli onori della cronaca anche per la sua superstizione. Famosi i suoi riti, in occasione delle partite di casa. Un atteggiamento particolare l’ha avuto anche con i suoi tecnici.

Nell’ambiente giravano strane voci su di lui, tanto da essere considerato un mangia allenatori. Quella volta, però, a decidere per l’esonero dell’allenatore non fu lui ma un altro dirigente: a distanza di anni spunta la verità riguardo la decisione del patron.

L’attuale numero uno del Brescia, Massimo Cellino, ha raccontato un aneddoto assurdo nel corso di una lunga intervista al Daily Mail. Dopo l’addio al Cagliari, l’imprenditore acquistò il Leeds e la sua avventura inglese non iniziò nel migliore dei modi.

“Il mio inglese era davvero terribile, quando acquistai il Leeds ero un disastro. Ricordo una cosa particolare di quando arrivai all’Ellan Road. C’era un divano di colore viola, una cosa orrenda. Dissi ai miei dirigenti di rimuoverlo subito. ‘Cambiate immediatamente quel divano che è bruttissimo’. In inglese, però, la parola divano è couch ma io pronunciai coach (allenatore). Loro non capirono e mandarono via l’allenatore”.

massimo cellino
Massimo Cellino retroscena di quando era presidente del Leeds (La Presse Foto) – calcionow.it

Leeds, retroscena Cellino: il racconto sull’esonero dell’allenatore inglese

Curioso aneddoto di Massimo Cellino riguardo la sua presidenza al Leeds. Quando era in Inghilterra ebbe un malinteso con i suoi dirigenti. Chiese di sostituire il divano all’interno della sede del club ma in realtà i suoi uomini capirono altro. Infatti, Cellino invece di pronunciare la parola couch (divano) disse coach (allenatore). E così contro la sua volontà sostituirono il tecnico.

Ecco cosa successe dopo:

“Accadde la sera prima della partita, a quel punto mi chiesero il nome del nuovo allenatore visto che avevano comunicato l’addio del tecnico. Io non stavo capendo e chiesi i motivi e loro giustamente mi fecero notare l’errore”.

“2mila tifosi erano fuori a protestare, la polizia mi scortò fino a casa. Per fortuna vincemmo la gara e qualche giorno dopo l’allenatore fu richiamato”.

Impostazioni privacy