Contestazione Napoli: la decisione dei tifosi

E’ un periodo complicato per il Napoli Campione d’Italia che dopo l’esonero di Rudi Garcia ora vive un momento di contestazione sotto la gestione Mazzarri.

Squadra in ritiro punitivo dopo l’ennesima brutta sconfitta, questa volta con un netto 3-0 senza mai giocare contro il Torino. Una decisione forte da parte della società che ha voluto puntare il dito contro tutta la squadra per ciò che è venuto fuori in questi ultimi mesi dopo un momento di grande gioia che c’era fino alla scorsa estate. Ora però il progetto Napoli non si sa che via possa prendere e per questo motivo la tifoseria inizia a tuonare.

Napoli
Contestazione Napoli Salernitana tifosi Mazzarri (LaPresse) – calcionow.it

Ci sarebbero stati dei primi segnali di contestazione da parte dei tifosi del Napoli contro la squadra e la società nelle precedenti partite e qualcosa si è visto anche durante la gara col Torino e a fine partita. Adesso però per la prossima partita è vietato sbagliare, ma c’è anche la sensazione che il clima possa essere un po’ più ostile rispetto a quello che ci si aspettava in questi primi mesi dopo la vittoria dello scorso campionato.

Contestazione tifosi Napoli: la scelta dopo l’appello

Nelle ultime ore si è parlato tanto di una possibile contestazione dei tifosi del Napoli durante la partita con la Salernitana. Una decisione che avrebbero deciso di prendere le due Curve dello stadio Maradona secondo l’edizione odierna de Il Mattino. Adesso però potrebbe arrivare una scelta forte da parte degli Ultras che non hanno più intenzione di vedere questo atteggiamento passivo per altre partite come è stato tollerato per molti mesi.

Tifosi Napoli
Napoli, dura contestazione dei tifosi contro i loro beniamini (LaPresse) – calcionow.it

Appello di Mazzarri in conferenza stampa che chiede una mano ai tifosi per Napoli Salernitana. Un grido d’aiuto da parte dell’allenatore che vuole provare con tutto se stesso a tirare fuori il Napoli da questa brutta situazione. Intanto, ci sono delle novità che riguardano proprio ciò che può accadere nella prossima partita.

Si scenderà in campo con Napoli Salernitana sabato 13 gennaio alle ore 15:00 e non c’è voglia di lasciare sola la squadra. I tifosi saranno al fianco dei propri giocatori per tutta la partita ed eventualmente criticheranno a fine gara quanto si vedrà. Un trattamento differente potrebbe arrivare per la società che non ha saputo gestire in questo mesi quanto accaduto e con il mercato di gennaio si è dimostrata per l’ennesima volta impreparata.

Impostazioni privacy