Allenatore a rischio: il presidente lo caccia

Possibile cambio in panchina e ora bisognerà capire che tipo di progetto andrà avanti, perché c’è la sensazione che possa essere esonerato l’allenatore dal presidente.

E’ questo quello che ci dice oggi il campionato italiano di Serie A, dove diverse squadre importanti stanno facendo una stagione incerta e anonima, con molti alti e bassi che possono portare anche all’addio degli stessi allenatori. In tanti sono finiti in bilico e rischiano in vista del prossimo anno, ma già in questi mesi si giocano tanto perché c’è la possibilità che qualcosa possa cambiare in vista dei prossimi mesi con la volontà del presidente di pensare anche di esonerare l’allenatore per un nuovo progetto in Italia. Decisivi saranno, come sempre, i risultati che saranno ottenuti dalla società che vuole provare ad ottenere il massimo dopo lo scorso anno.

Sarri Lazio Lotito
Sarri Lazio Lotito

Non ci si è riusciti a ripetere e per questo motivo che ora potrebbe direttamente il presidente a dover decidere di cambiare tutto in vista dei prossimi mesi. Difficile pensare ad un cambio durante questa stagione, ma occhio a quello che potrebbe accadere a fine anno, quando in estate ci sarà l’occasione di puntare su nuovi allenatori perché sarà davvero ampia la girandola degli allenatori. Tanti cambiamenti che possono portare anche ad un altro cambio in panchina per il club italiano.

Esonero in Serie A: la decisione

Momento complicato per la squadra che sta cercando di capire come uscire da questo brutto periodo. Continua l’altalena di risultati che al momento mette tutto a rischio in vista di quest’anno e delle prossime stagioni. Ci sarà sicuramente una rivoluzione della squadra e forse anche in panchina.

Nome nuovo per la panchina
Sarri nuova idea per la panchina (LaPresse) – calcionow.it

Dopo un’altra sconfitta, questa volta contro l’Atalanta, sono arrivate le dichiarazioni di Maurizio Sarri che ha parlato del suo possibile addio dalla Lazio a fine stagione. Il tecnico è messo in discussione nonostante un contratto in scadenza nel 2025 ma lui stesso anche può decidere di andare via per nuove offerte e per delle incomprensioni con il presidente Lotito che partono dal calciomercato.

Alla domanda se si sentisse preoccupato Sarri ha detto che non conosce le idee di Lotito e della Lazio che ha smentito le sensazioni negative di cui si parla sul suo futuro e quello nel progetto del club biancoceleste. Ha poi voluto giustificare le mancate operazioni di mercato del presidente, contestato spesso dai tifosi biancocelesti e spiegando che spesso ci sono problemi di diverso tipo.

Impostazioni privacy