Il Milan chiama Djokovic: colpo di scena in casa rossonera

I rossoneri starebbero pensando proprio al serbo per il futuro, l’ipotesi non è più fantascienza. Il ruolo da fargli ricoprire è particolare

Nonostante la battuta d’arresto contro Jannik Sinner nella semifinale degli Australian Open, che ha interrotto la sua incredibile striscia di 33 vittorie consecutive a Melbourne, Novak Djokovic rimane ancora il numero uno al mondo. La leggenda del tennis non ha intenzione di appendere la racchetta al chiodo, ha 36 anni e di energia ne ha da vendere.

Il Milan per il futuro pensa a Djokovic, quale ruolo per il serbo
Novak Djokovic, oggi ha 36 anni, è ancora al primo posto nel ranking mondiale Atp – calcionow.it (foto ANSA)

Il futuro dopo l’addio però appare radioso: il popolare tennista potrebbe continuare a operare nell’ambito sportivo e potrebbe farlo nel mondo del calcio visto che una storica squadra italiana sta pensando a lui per quando si sarà ritirato. In particolare sarebbe il Milan ad aver messo gli occhi su di lui: a quanto pare i rossoneri starebbero sondando il terreno per ingaggiarlo.

Al momento si tratta unicamente di voci, riportate anche dal quotidiano Repubblica, che non sono state confermate né da una parte né dall’altra. Rimane da capire ovviamente quando Nole abbia intenzione di smettere, solo allora ci si potrà sedere al tavolo delle trattative. Lui, grande tifoso del club, di certo starà già pregustando l’idea.

Djokovic obiettivo del Milan, il tennista serbo nel mirino del club rossonero

La nuova generazione di tennisti spinge per imporsi sulla vecchia. Jannik Sinner e Carlos Alcaraz, su tutti, sono i capofila in quest’aria di rinnovamento che si respira. L’ultimo baluardo rimasto è Novak Djokovic, aggrappato con le unghie e con i denti al primo posto del ranking mondiale.

Il serbo non è ancora pronto a passare il testimone, anche perché in mezzo al campo sta dando tutto. Una conferma viene dalla recente striscia di 33 vittorie consecutive, interrotte solamente dal campioncino di San Candido in semifinale all’Australian Open – che poi ha portato a casa.

Djokovic, arriva la chiamata dal Milan? I rossoneri studiano il ruolo
Novak Djokovic è tifoso del Milan: qui a San Siro per seguire la semifinale-derby di Champions dello scorso anno – calcionow.it (ANSA Foto)

Non è detto, comunque, che Nole non stia già pensando al proprio futuro. In quest’ottica si inserirebbe la proposta del Milan, come riporta il quotidiano Repubblica, che lo vorrebbe in rossonero. In che ruolo? Per Gerry Cardinale potrebbe vestire magistralmente i panni di mental coach, l’uomo in grado di risollevare definitivamente le sorti del club – oggi al terzo posto in Serie A e in corsa in Europa League – e riportarlo ai fasti del passato.

Per convincerlo sarebbe fondamentale l’intercessione di Zlatan Ibrahimovic – i due sono molto amici – ma prima ci sarà da capire quali siano le vere intenzioni del tennista.

Impostazioni privacy