Era l’erede di Buffon, ma lascia il calcio e cambia lavoro: “Scelta assurda”

I tifosi non hanno preso bene la sua decisione, sui social si sono fatti sentire. Ha avuto coraggio di dire ‘no’ e voltare pagina

E pensare che solamente poco tempo fa qualcuno l’aveva addirittura definito l’erede di una leggenda del calcio come Gigi Buffon. Ora il portiere 27enne è pronto per una nuova avventura che con il pallone non c’entra proprio nulla.

Era l'erede di Buffon ma ora ha detto basta
In passato è stato considerato da molti come l’erede di Gigi Buffon, il 27enne però ha deciso di mollare il calcio – calcionow.it (Fonte foto ANSA)

E chi se lo sarebbe mai aspettato da uno dei talenti più promettenti degli ultimi anni? Non di certo i tifosi, che hanno visto la sua scelta come un affronto personale e sono corsi sui social per esprimere tutto il proprio risentimento. Come se una scelta di vita così importante potesse essere condizionata dalla volontà dei tifosi.

“I tifosi si sono arrabbiati e mi hanno insultato sui social, ma per me rifiutare è stato un gesto di rispetto verso la loro passione”, ha dichiarato in una lunga intervista concessa a Libertà per parlare di una decisione che ha lasciato di stucco i più. La testa vola già ai prossimi impegni, non c’è tempo di rimuginare: “Il 2024 sarà l’anno giusto”, pronostica senza troppi giri di parole. La speranza è che il suo sogno possa presto avverarsi, in barba ai detrattori.

Considerato l’erede di Buffon, chiude col calcio per amore della musica

“Inconsciamente quasi speravo di restare libero, così l’ho preso come un segnale. Fra ritiro e partite non riuscivo a concentrarmi come volevo sulla passione per la musica, quella era la mia chance”, con queste parole Nicholas Battaiola ha ripercorso le tappe che lo hanno portato a dire definitivamente addio al mondo del calcio.

In estate aveva lasciato Fiorenzuola, poi qualche offerta dalla Serie C, in particolare da Carrarese, Arezzo e Casertana; tutte rispedite al mittente. C’era qualcosa che stava cambiando e che infatti poi è “esploso” quando è maturata la decisione definitiva.

Nicholas Battaiola, il portiere che lascia il calcio per la musica
L’ex portiere del Firenzuola, Nicholas Battaiola, ha rifiutato l’offerta del Piacenza per dedicarsi alla musica – calcionow.it (Fonte foto IG @usfiorenzuola)

In carriera ha vestito le maglie, tra le altre, di Cremonese, Virtus Francavilla e Monza. Solamente di recente è arrivata la proposta dal Piacenza, un contratto da 100mila euro l’anno per difendere i pali dei biancorossi che ha deciso di rifiutare.

Il sogno alla fine ha avuto la meglio, cercherà di sfondare con la musica: “Il 2024 sarà l’anno del reggaeton, anche in Italia”, dice ai microfoni di Libertà, preannunciano l’uscita del suo album intitolato Tematica – dovrebbe essere pubblicato in estate – oltre alla partecipazione al Progetto Arte di Sanremo.

Impostazioni privacy