Addio al grande campione: c’è la data, tifosi sotto shock

Il campione è pronto a dire addio ed ha già rivelato la data in cui dirà basta. Una notizia tremenda per tutti i suoi tifosi

Gli sportivi hanno due momenti veramente complicati da dover affrontare: gli infortuni e il ritiro. Dire basta, smettere di fare quello che si è sempre sognato non è per nulla semplice. Bisogna però fare i conti con il tempo perché l’età, in determinati sport, è un fattore da tenere in considerazione.

Il campione ha annunciato la data del ritiro
Tifosi sotto shock: il campione ha dato addio (LaPresse) – calcionow.it

Uno degli sport più faticosi che esistano è senza ombra di dubbio il tennis, dove i protagonisti sono chiamati a restare in campo per un numero non precisato di ore con l’obiettivo di battere il proprio avversario. Non esiste il pareggio, due opzioni: o si vince o si perde e questo rende i match ancora più carichi di tensione.

Tra i grandi protagonisti del tennis dobbiamo menzionare, per forza di cose, Andy Murray. L’ex numero uno al mondo ha fatto parte, insieme a Djokovic, Federer e Nadal, dell’epoca dei “fab four”, raggiungendo obiettivi importanti. Nella sua carriera avrebbe potuto vincere molto di più se non fosse stato per l’infortunio all’anca che lo ha costretto a due operazioni.

Murray annuncia l’addio: “Sono stufo”

Questa è una stagione importante per Murray: il classe 1987 scozzese vuole essere grande protagonista prima di appendere la racchetta al chiodo. Il tennista, per quanto riguarda il suo ritiro, è stato piuttosto chiaro.

“Probabilmente non giocherò più dopo quest’estate. Sono stufo sinceramente di ricevere sempre le stesse domande sul mio ritiro. Non ne parlerò più fino a quando non prenderò la decisione ufficiale di fermarmi. Al momento nei miei piani non c’è l’opzione di continuare a giocare al termine di quest’estate” queste le parole di Murray al termine della partita, persa, contro Humbert al torneo di Dubai.

Murray ha detto basta: ecco quando si fermerà
“Sono stufo”: l’annuncio di Murray lascia senza parole (Ansafoto) – calcionow.it

Dichiarazioni piuttosto chiare che non lasciano al momento grandi speranze sul vedere lo scozzese sul circuito anche nella prossima stagione. Considerando la carta d’identità (parliamo comunque di un 36enne) e i problemi fisici avuti in passato, la sensazione è che il tennista possa decidere di prendere parte ai tornei più importanti come i grandi slam, Roland Garros, Wimbledon e US Open più i prossimi Giochi Olimpici.

Chiudere la carriera rappresentando la maglia del proprio paese sarebbe il miglior modo per dire basta al termine di una carriera ricca di soddisfazioni. I tifosi di Murray sono pronti a salutare il proprio beniamino.

Impostazioni privacy