Il Milan trema per gli infortuni: sgarbo a Vlahovic per la cura

Una serie di infortuni stanno impedendo al Milan di bissare il successo dello scorso campionato. La dirigenza rossonera ha pensato ad una rivoluzione per sanare la situazione.

I ko in casa rossonera si ripetono in continuazione, in particolare in un ruolo specifico come quello del portiere. Maignan e Tatarusanu non sono risultati all’altezza, quindi il Milan è già dovuto intervenire sul mercato.

Maignan sta diventando un enigma per Pioli.
Mike Maignan

La catena di incidenti, soprattutto muscolari, ha costretto Maldini a intervenire sul mercato. I rossoneri hanno dovuto acquistare un nuovo portiere, proprio perché i tempi di recupero di Maignan non sono certi. “AC Milan è lieto di annunciare di aver acquisito a titolo definitivo le prestazioni sportive del calciatore Devis Estiven Vásquez Llach dal Club Guaranì. Il portiere ha firmato un contratto con il Club rossonero fino al 30 giugno 2026″, questa la nota ufficiale del sodalizio meneghino.

Pioli: “Non so quando rientra Maignan”

Il tecnico del Milan, Stefano Pioli, proprio sull’emergenza infortuni si è espresso alla vigilia del match con la Salernitana. Frasi che non lasciano adito a dubbi. “Al momento non sappiamo quando rientra. Le valutazioni ci dicono che ancora non è possibile spingere. Quindi non so le tempistiche, sicuramente non a breve. Non mi interessa cosa dicono in Francia. La cicatrice non è ancora a posto e quindi non possiamo rischiare”, ha affermato l’allenatore emiliano.

Vlahovic è seguito da un preparatore personale.
Dusan Vlahovic.

Il mercato potrebbe essere la soluzione anche per i tanti pit-stop che si sono registrati nel settore offensivo. Come riporta sport.virgilio.it, anche su questo rischio Pioli si espone chiaramente. “Giroud sta bene e sarà a disposizione nella gara di domani così come Theo. Li ho sentito dopo la finale. Ho fatto loro i complimenti. Oli ha giocato molto ma in attacco abbiamo delle alternative come Lazetic e De Ketelaere. Gli infortuni di Divock ed Ante non dovrebbe essere lunghi, poi se ci saranno delle opportunità, la società non si farà trovare impreparata”, ha dichiarato Pioli.

Il Milan pensa al preparatore di Vlahovic

Il Lazzaretto del Milan conta ben nove indisponibili: Florenzi, Ibrahimovic, Maigna, Krunic, Messias, Kjaer, Rebic, Origi e Ballo-Touré. Quasi una squadra intera, davvero troppo per chi vuole rimanere in corsa fino al termine su tre fronti complicati quali campionato, Champions e Coppa Italia. La paura non sembra passata di moda, tanto che si pensa addirittura ad acquistare un nuovo portiere, l’ultima traccia di mercato porta a uno tra Sergio Rico, del PSG, e Alessio Cragno, riserva al Monza.
A Milanello in realtà, riporta Repubblica, si vuole percorrere una strada nuova. In casa Milan vorrebbe acquistare uno specialista delle performance, e la strada porta in Serbia.

Andreja Milutinovic: un passato all’Inter

Il nome prescelto dal Milan sarebbe quello di Andreja Milutinovic, mago dei muscoli in Serbia, nonché preparatore personale di Vlahovic. Lo specialista non è nuovo dalle parti di Milano, essendo stato ingaggiato dall’Inter nel gennaio 2015, quando sulla panchina nerazzurra c’era Roberto Mancini, per cui si occupava proprio del recupero degli infortunati.