Roma, scelto il nuovo allenatore: il futuro di Mourinho è scritto

La Roma ha preso la sua decisione. Il futuro di José Mourinho è stato deciso. I tifosi hanno appreso la notizia poche ore fa. 

Archiviata la vittoria di misura di mercoledì contro il Bologna di Thiago Motta, che le ha permesso di agganciare i cugini della Lazio al quinto posto in classifica, a quota 30 punti e di tenersi in scia della zona Champions League, distante, ora come ora, appena tre punti, la Roma di José Mourinho si prepara a far visita, domani alle 20.45, al Milan di Stefano Pioli in quello che è senza alcun dubbio il big match della diciassettesima giornata di campionato in Serie A.

Roma, presa la decisione sul futuro di Mourinho.
L’allenatore della Roma, José Mourinho.

Una Roma che, come molte altre squadre, è finita nel vortice delle indiscrezioni di calciomercato secondo cui, al di là dell’interessamento per vari calciatori che potrebbero far comodo nella seconda parte di stagione, José Mourinho sarebbe stato vicino a lasciare la panchina del club giallorosso per andare a sedersi su quella del Portogallo, rimasta vacante dopo l’esonero di Fernando Santos.

Una notizia clamorosa, questa, che molti avevano dato addirittura per certa, ma che fortunatamente per i tifosi della Lupa è stata smentita proprio poche ore fa dalla Gazzetta dello Sport la quale, facendo riferimento al Telegraph, ha confermato che il nuovo ct della nazionale portoghese non sarà José Mourinho, bensì l’ex allenatore del Belgio, Roberto Martinez.

Portogallo, niente Mourinho: il nuovo ct è Roberto Martinez

Come detto, il nuovo ct del Portogallo non sarà José Mourinho, ma Roberto Martinez. Sebbene tentato dall’idea di allenare la nazionale del suo paese, nel cuore dell’attuale allenatore della Roma alla fine ha prevalso la volontà di continuare a guidare la formazione capitolina. Una formazione che, sotto la sua gestione, ha potuto riassaporare il piacevole gusto della conquista di un trofeo che all’ombra del Colosseo mancava dalla Coppa Italia vinta in finale contro l’Inter nella stagione 2007-2008.

Portogallo. il nuovo ct è Roberto Martinez.
Roberto Martinez.

La vittoria della Conference League, nella finale di Tirana del 25 maggio 2022 contro gli olandesi del Feyenoord, ha infatti legato ancora di più l’ex tecnico di Real Madrid e Manchester United, alla società della famiglia Friedkin la quale, dal canto suo, ha sempre manifestato la volontà di continuare con lui almeno fino al termine naturale del contratto fissato al 30 giugno 2024.

Un contratto che la Roma sta provando a prolungargli fino al 2025 per renderlo ancora di più l’uomo simbolo dei suoi ambiziosi progetti. Progetti che hanno di fatto obbligato la federazione portoghese a mettere da parte il desiderio di ingaggiare lo Special One e a virare su quel Roberto Martinez, dimessosi dal ruolo di allenatore del Belgio dopo la clamorosa eliminazione alla fase a gironi di Qatar 2022.

Portogallo, vicinissima la firma di Roberto Martinez

Dimessosi dal ruolo di ct della nazionale belga, in seguito al clamoroso terzo posto del gruppo F di Qatar 2022 alle spalle di Marocco e Croazia, Roberto Martinez, come detto, è prossimo alla firma con il Portogallo il quale, esonerato Fernando Santos, è pronto ad accogliere il tecnico spagnolo, reduce da un’esperienza di sei anni sulla panchina dei Diavoli Rossi.