Mercato Inter, Inzaghi ha deciso: arriva in serie A

La sconfitta interna di ieri con l’Empoli in casa Inter ha riaperto la discussione su dove intervenire nel mercato. Simone Inzaghi ha fatto la sua scelta e l’ha comunicata alla società.

Nonostante un inizio di 2023 soddisfacente, vedi la vittoria a San Siro contro il Napoli il 4 gennaio, soprattutto la Supercoppa alzata in faccia ai Campioni d’Italia del Milan il 18 gennaio a Ryad, la debacle contro la squadra di Zanetti ha aperto gli occhi su una classifica non proprio perfetta.

Buchanan e Castagne, due terzini destri al mondiale.
Da sinistra, Buchanan e Castagne.

I nerazzurri infatti, quando al termine della 19-esima giornata manca solo Lazio-Milan, in programma stasera alle 20.45, al momento occupano il terzo posto a quota 37, appaiati alla Roma. Secondi a 38 proprio i cugini rossoneri, seguono a 35 l’Atalanta e a 34 la Lazio. La squadra di Sarri, in caso di successo odierno, raggiungerebbe l’Inter a pari punti, ma avendo il vantaggio dello scontro diretto vinto all’andata 3-1 all’Olimpico. Non solo, i capitolini rispetto alla squadra allenata da Inzaghi, al momento, hanno +16 di differenza reti a fronte del +13 nerazzurro.

Mercato Inter: una fascia che non va

Incredibile a dirsi, l’Inter ha deciso dove investire sul mercato: la fascia destra. Simone Inzaghi infatti paga la pessima stagione di Denzel Dumfreis. L’olandese, arrivato dal PSV Eindovhen due estati fa per circa 15 milioni, sta attraversando un lungo periodo di down. Un gol e tre assist in 17 presenze, ma un rendimento molto al di sotto della media, probabilmente legato alla volontà di lasciare l’Inter nonostante un contratto in scadenza 2025.

Tajon Buchanan, nel mirino dell'Inter.
Tajon Buchanan con la maglia del Bruges.

A sostituire l’oranje, quasi sempre, l’esperto ed efficace Matteo Darmian. Contratto in scadenza nel 2023, 33 anni fatti il 2 dicembre, l’ex Torino si sta ben comportando, ma Inzaghi non lo vorrebbe spremere, essendo anche la prima alternativa a sinistra all’ottimo Dimarco. Ci sarebbe anche Robin Gosens, l’ex Atalanta però è chiaramente sul mercato, con i nerazzurri gioca spesso solo scampoli di match. Il tecnico piacentino ha quindi chiesto al suo club di intervenire sul mercato, il profilo scelto gioca in Belgio.

Addio Bellanova: l’Inter stringe per Tajon Buchanan

L’Inter di fatto, proprio per investire su Tajon Buchanan, canadese in forza al Bruges con contratto fino al 2025, ha scelto di non riscattare un giocatore attualmente in rosa. Parliamo di Raoul Bellanova, esterno destro prelevato in prestito dal Cagliari. Il terzino di Rho è arrivato con la formula del prestito con diritto di riscatto. Per Bellanova, in serie A con l’Inter, 10 gettoni ma solo 150 minuti. Un minutaggio che nasconde una bocciatura. Spinti anche dalla situazione economica, Piero Ausilio e Beppe Marotta avrebbero deciso di non investire altri quattro milioni, oltre ai tre milioni già versati per il prestito oneroso al Cagliari, necessari per riscattare l’azzurro Under 21.

Tajon Buchanan: un pendolino canadese per Inzaghi

Tajon Buchanan, 24 anni il prossimo 3 febbraio, sta fornendo ottime prestazioni al suo primo anno con il Bruges. Nato a Brampton, nella regione dell’Ontario, il terzino in 13 gare di Jupiter League ha segnato 1 gol e fornito tre assist. Destro di piede, ma utilizzabile sulle due fasce, l’esterno di origini giamaicane ha anche giocato quattro gare di Champions, a conferma del suo potenziale. Buchanan con la nazionale canadese ha segnato 4 reti in 28 recite; tre le presenze da titolare in Qatar con il Canada. Pagato la scorsa estate 6,4 milioni al New England Revolution, franchigia della MLS, Buchanan ha un valore di circa 12 milioni.