Protagonista con Milan, Atalanta e Fiorentina: chi è il calciatore mascherato?

Il calciatore mascherato in foto ha giocato una buona parte della sua carriera in Serie A tra Milan, Atalanta e Fiorentina.

Il calciatore misterioso in questione è stato un vero e proprio punto di riferimento per i club nei quali ha giocato. Grazie alle sue qualità ha avuto l’opportunità di giocare in alcuni dei club più importanti di Serie A ma non solo. In alcuni di questi ha infatti anche avuto il privilegio di indossare la fascia da capitano.

Carriera giocatore misterioso
Chi è il giocatore misterioso – Calcionow.it

Onore che non tutti possono vantare. Nato a gennaio del 1985, il calciatore mascherato ha mosso i primi passi nel mondo del calcio nel 1991. All’epoca vestiva la maglia del Caravaggio. Club non troppo lontano da Milano, sua città Natale.

Solo un paio di anni più tardi è entrato in uno dei settori giovanili più prestigiosi d’Italia: quello dell’Atalanta. Società che lo ha anche fatto esordire tra i professionisti, in panchina c’era mister Andrea Mandorlini, quando aveva appena 18 anni.

La soluzione del calciatore mascherato: ecco che si cela dietro l’ombra

Sembrava a tutti gli effetti un predestinato. Nei suoi piedi e nella sua testa c’erano geometrie che raramente si erano viste da quelle parti. Dopo essersi messo in mostra con la maglia nerazzurra, l’ex calciatore è stato poi acquistato dalla Fiorentina. Con i viola ha fatto il definitivo salto di qualità. Al punto che alla fine ad aggiudicarsi il suo cartellino è stato il Milan. Suo terzo e ultimo club da professionista.

Con i rossoneri ci si aspettava da lui la definitiva conferma ma alla fine una buona parte delle promesse non sono state mantenute. Colpa anche dei tanti problemi muscolari che ne hanno ostacolato la carriera. Il calciatore del quiz è naturalmente Riccardo Montolivo.

Soluzione calciatore mascherato
Riccardo Montolivo è il calciatore mascherato – Calcionow.it

Quasi 500 presenze totali tra i professionisti, 499 per l’esattezza, di cui tutte in Serie A eccetto il primo anno all’Atalanta dove ha esordito in Serie B. Più un centinaio di apparizioni con la Nazionale tra giovanili e prima squadra.

Da giovane l’ex Milan sembrava potesse essere a tutti gli effetti l’erede di Andrea Pirlo. Sia per capigliatura che per piedi buoni, solo che una buona parte del potenziale di Montolivo è sfortunatamente rimasto inespresso.

Il post carriera di Riccardo Montolivo

Nonostante questo, come detto, la sua carriera è stata lunga e ricca di soddisfazioni anche se i trofei a livello nazionale sono rimasti un po’ pochi: solo una Supercoppa italiana con il Milan nel 2016.

A livello giovanile rimane invece uno dei migliori prodotti dell’Atalanta ma anche dell’intero movimento calcistico italiano. Ora che ha appeso gli scarpini al chiodo, ha intrapreso la strada opinionista televisivo per DAZN. Attualmente commenta regolarmente la Serie A.