Serie A, problemi con il Fair Play: esclusione dall’Europa

In Serie A continuano i problemi con la UEFA per molti top club: il Fair Play Finanziario porta all’esclusione dalle coppe europee.

I club italiani sono tornati ad essere protagonisti in Europa con le finali di Champions League, Europa League e Conference League ma nessuno è riuscito a vincere. E dalla prossima stagione potrebbero esserci dei problemi ben più gravi che possono portare all’esclusione del top club. La giustizia sportiva della UEFA sta indagando sui conti delle squadre italiane che, ora, rischiano fortemente in vista della prossima stagione. I problemi sono ormai all’ordine del giorno e la società ha iniziato a sondare il terreno per rientrare nel budget.

Roma Fair Play Finanziario (LaPresse) - calcionow.it
Roma Fair Play Finanziario (LaPresse) – calcionow.it

Serie A: la UEFA esclude il top club dalle coppe

La Serie A è al centro di numerosi problemi già da qualche mese. La giustizia sportiva, italiana ed europea, ha deciso di essere intransigente in vista del futuro e della prossima satgione e vuole escludere dalle competizioni chi non rispetta le regole. Si è deciso di dare un taglio alle situazioni economiche poco felici e di iniziare a penalizzare chi non rientra nei paletti economici.

Il Fair Play Finanziario torna ad essere argomento centrale per i top club di Serie A che si accingono a giocare in Europa. Ci sono molte situazioni irrisolte su cui si sta indagando per capire il da farsi.

La Roma rischia l’esclusione dalle coppe europee. I giallorossi sono stati già multati in passato e verranno sottratti 5 milioni dagli incassi della prossima stagione europea.

Roma esclusa dalle copee europee? Problemi con il FPF

Il Fair Play Finanziario in casa Roma può portare l’esclusione dalle coppe europee. Entro il 30 giugno il club giallorosso deve rientrare nei paletti imposti dalla UEFA e deve incassare almeno 30 milioni di euro per poter rispettare le regole.

I rischi principali: blocco del calciomercato per una stagione ed esclusione dalle coppe europee. I giallorossi, ora, devono cedere qualche calciatore per rientrare nei conti e ci sono molti nomi che Tiago Pinto sta cercando di piazzare per poter risanare i conti.

L’esclusione dalle coppe europee, però, non sarebbe immediata per i giallorossi ma sarebbe spostata al triennio 2027-2030.

Roma coppe europee (LaPresse) - calcionow.it
Roma coppe europee (LaPresse) – calcionow.it

Ibanez o sei calciatori “inutili” per Mourinho: chi cede la Roma

La Roma deve cedere calciatori per incassare 30 milioni di euro. E deve farlo entro il 30 giugno, o i rischi con la UEFA porteranno a sanzioni salatissime.

Il primo nome sulla lista dei cedibili è Roger Ibanez. Il difensore italo-brasiliano piace sia in Italia che in Premier League e potrebbe essere la “gallina dalle uova d’oro” dei giallorossi per incassare subito cifre elevate. Oppure ci sono almeno 6 calciatori che per Mourinho non sono utili e che devono essere piazzati altrove: Kluivert, Vina, Shomurodov, Carles Perez, Reynolds e Villar.

Fair Play Finanziaio Roma (LaPresse) - calcionow.it
Fair Play Finanziaio Roma (LaPresse) – calcionow.it
Impostazioni privacy