Calciomercato Inter, Skriniar va via. Il sostituto è già in Serie A

Il calciomercato dell’Inter può ripartire dalle Serie A. Il club nerazzurro deve pensare a come sostituire Milan Skriniar.

Gennaio è finalmente arrivato e con esso ripartirà anche il massimo campionato italiano di calcio. Ancora pochi giorni e i club di Serie A torneranno perciò protagonisti. Il mese attualmente in corso sarà però di fondamentale importanza anche per l’apertura della finestra invernale di calciomercato.

Milan Skriniar saluta l'Inter
Milan Skriniar – Calcionow.it

Diverse società, in giro per il globo, hanno già messo a segno il loro primo colpo. Affare del Liverpool che con una cifra vicina ai 45 milioni di euro è riuscita a strappare il cartellino di Cody Gakpo dal PSV. Il classe 1999 si è messo in mostra durante l’ultima edizione dei Mondiali, quella tenutasi in Qatar, al punto che il top club inglese non ha perso tempo e gli ha dato il benvenuto in rosa.

L’affare dell’anno, però, rimane l’addio al calcio che conta da parte di Cristiano Ronaldo. Il campione portoghese alla fine ha accettato la faraonica offerta dell’Al Nassr e giocherà quel che resta della stagione, e probabilmente della sua carriera, nel campionato dell’Arabia Saudita.

Calciomercato, l’Inter saluta Skriniar: niente rinnovo per il difensore

Questi sono sicuramente tra i colpi più interessanti già andati in porto. Ora, però, c’è curiosità di capire come si muoveranno i club del campionato italiano. La prima ad essersi mossa è stata la Roma di José Mourinho che si è già accaparrata il cartellino di Ola Solbakken. Centravanti norvegese fino a poche settimane fa di proprietà del Bodo Glimt.

L'Inter perde Skriniar
Barcellona-Inter – Calcionow.it

Un attaccante in più alla corte dello Special One che in questa prima parte di stagione ha avuto alcuni problemi nel reparto avanzato. Il futuro di Tammy Abraham è in bilico e la società giallorossa ha cominciato a pensare ad eventuali alternative. Firmino è il preferito del mister. L’arrivo di Gakpo potrebbe definitivamente spingere il brasiliano alla partenza.

Un po’ come l’anno scorso, quando dopo l’arrivo di Luis Diaz i Reds lasciarono andare Sadio Mané. Bene anche Salernitana ed Empoli che in questa finestra di riparazione hanno già chiuso due colpi in entrata. I nomi sono quelli di Guillermo Ochoa, iconico estremo difensore messicano, e Francesco Caputo. Un ritorno a casa per quest’ultimo che ha detto addio alla Sampdoria.

I principali nomi per la difesa

Attenzione però anche in casa Inter. La compagine nerazzurra è alle prese con alcuni rinnovi contrattuali e al momento la situazione non sembrerebbe delle migliori. Specialmente per quanto riguarda alcuni calciatori in particolare. Questo è il caso di Milan Skriniar. Roccioso difensore ventisettenne che a questo punto della propria carriera non disdegnerebbe provare a dire la sua da qualche altra parte.

Magari in Premier League. Lo slovacco, in scadenza al termine della stagione, sembrerebbe aver fatto il suo tempo nella città meneghina. Situazione che ha spinto l’Inter a doversi guardare intorno. In prima battuta i radar del Biscione si sono soffermati sul campionato italiano. Sono infatti tre i nomi caldi che già conoscono la Serie A. E i nomi sono quelli di Rodrigo Becao, Chris Smalling e Giorgio Scalvini.

Il primo, per età, è l’alternativa di mezzo e con l’Udinese ha avuto una crescita esponenziale che lo ha reso uno dei centrali più affidabili del campionato. Operazione tutto sommato low cost. L’inglese, invece, è probabilmente il più granitico ma forse un po’ troppo in là con gli anni. Anche se è a tutti gli effetti una garanzia, Smalling non è la prima scelta come sostituto di Skriniar. L’ultimo, invece, sarebbe letteralmente un sogno.

Scalvini ha 19 anni, compiuti il mese scorso, e ha già giocato più di 30 partite in Serie A mostrando grande consapevolezza dei propri messi nonché enormi margini di miglioramento. L’Atalanta, dal proprio canto, non ha problemi a lasciar partire i suoi gioielli. A patto, però, che venga presentata l’offerta giusta. In alternativa ci sono anche le piste estere. Quelle che porterebbe alla difficile opzione Kalidou Koulibaly oppure alla scomessa, classe 2000, Castello Lukeba del Lione. La dirigenza meneghina, tuttavia, preferirebbe pescare il sostituto di Skriniar in Italia.